IL PAZIENTE PARODONTALE E CARIOLOGICO

la sinergia tra i moderni protocolli clinici e la medicina di precisione

SCARICA LA BROCHURE

SCARICA SCHEDA DI ISCRIZIONE

400,00 IVA esclusa

VENERDÌ/SABATO 24-25 MARZO – Dr. Matteo Altini, Dr.ssa Silvia Musella, Dr. Mirko Meregalli, Dr. Davide Ballini

Oggi più che mai l’efficacia delle terapie proposte e l’ottimizzazione dei tempi operativi sono determinanti per ottenere risultati clinici eccellenti e allo stesso tempo trasmettere al paziente il reale valore del servizio erogato.

Proprio per questo, il corretto inquadramento del rischio cariologico e/o parodontale è un passaggio fondamentale fin dalla prima visita, in quanto consente di somministrare una terapia mirata dal punto di vista clinico e soprattutto comportamentale.

E’ infatti ormai ampiamente dimostrato come le patologie da biofilm con cui quotidianamente ci interfacciamo possano essere definite, nella maggior parte dei casi, malattie comportamentali con partecipazione batterica.

Va da sé che, se osservate da questa prospettiva, le manovre cliniche sono necessarie, ma non sufficienti a guarire la malattia e pertanto diventa risolutivo il cosiddetto supporto al paziente in termini di modifica degli stili di vita.

In una giornata e mezza ti mostriamo come farlo, secondo protocolli che negli ultimi anni hanno dato grandi risultati a tutti gli Studi che li hanno adottati.

 

AUTORE
Scroll to Top
Scopri di più